Archivio

Posts Tagged ‘cartogramma’

l’avevo detto, io

A suo tempo, al tempo dei referendum, cercai di calcolare, un po’ per ridere e un po’ perché mi ero impressionato, il valore del singolo voto. Il succo è che il mio voto vale come il tuo solo in versioni del proporzionale del tutto astratte. I meccanismi elettorali fanno sì che il “peso” del voto si muova pesantemente. Ora non sto a rifare tutto ma basta andare qui.

Assisto quindi con piacere a un lavoro molto più elegante fatto ora in USA. Noi europei crediamo che il presidente degli Stati Uniti sia eletto direttamente ma invece il meccanismo è molto più complicato e filtrato dalle normative dei vari stati (anche se hanno i governatori come il nostro Molise, sono Stati veri che hanno ceduto sovranità al governo federale su alcuni argomenti ma che sono molto molto gelosi, e d’altra parte ricordiamoci che da loro sono morti in 700.000 per una discussione sul significato di  federalismo). Bon, sempre a divagare. Insomma su un sito di infografica fai da te (molto grazioso, anzi ora lo metto nelle risorse) appare il calcolo delle differenze fra Stato e Stato. Sono passati diversi giorni e non ci sono state smentite quindi sembrano calcoli attendibili.

Prosegui la lettura…

risorse 2

David McCandless non è un santo patrono ma è proprio bravo.
La sua specialità è l’infografica, bella da vedere ma piena di dati e sempre di alto livello.

Il suo sito personale è qui ed è interessante per gli occhi e per la mente (ormai si può permettere di tralasciare le marchette tipo grafico che mostra le quote di boxer e slip).  Il libro che lo ha reso ancora più noto ha un titolo molto bello: l’informazione è bella e si compra con poco.

Taglio e incollo una delle sue ultime realizzazioni.
Taglio e incollo dal bel sito del Guardian che si chiama  Datablog (sottotitolo: i fatti sono sacri) (come no! anche qui in Italia).
E’ un estratto di uno studio più ampio sull’impoverimento dei mari, in questo caso il Nord Atlantico.
Questo è il risultato di un secolo di pesca.

densità di pesci: tonnellate/kmq, 1900/2000

Magari possiamo discutere se la palette dei colori è davvero efficace (secondo me l’arancio, che indica la MINORE densità è troppo brillante e vince sul grigio/azzurro della maggiore), ma McCandless porta comunque a casa il risultato, accompagnato dalla sua brava standing ovescion.

 

e ora tutti a farsi un bel sushi

 

forse interessa anche:
risorse
massimo rispetto